Giornata della Memoria: “infondere nelle nuove generazioni il “vaccino” della memoria

“L’indifferenza è più colpevole della violenza stessa. È l’apatia morale di chi si volta
dall’altra parte: succede anche oggi verso il razzismo e altri orrori del mondo. La memoria
vale proprio come vaccino contro l’indifferenza”. Con questa frase della senatrice a vita
Liliana Segre, superstite dell’Olocausto, il Sindaco della Città di Policoro, Enrico Mascia,
interviene in occasione della commemorazione della Giornata della Memoria. “Quello di
ricordare – dichiara il primo cittadino – è un dovere morale da custodire sempre, nel nome
di tutte le vittime innocenti di una follia umana che ha attraversato il periodo più buio della
Storia. Il “vaccino della memoria”, per richiamare l’attualità delle nobili parole della
senatrice Liliana Segre, scampata agli orrori della Shoah, sia da stimolo per tutte le nuove
generazioni, affinché continuino a mantenere vivo il ricordo del 27 gennaio di ogni anno e
dichiarino, fermamente e convintamente come un mantra : MAI PIU’!”.