Tennistavolo: la prima giornata di ritorno non sorride del tutto alla Pegasus Matera

Tennistavolo

Il primo weekend dei campionati a squadre di tennistavolo del 2019 ha colori alterni per la A.S.D. Tennistavolo Pegasus di Matera.

E’ ripreso infatti con una sconfitta il percorso della prima squadra nel campionato nazionale di C1 girone N: tra le mura amiche della palestra della scuola Marconi di Matera gli uomini guidati da capitan Giuseppe Fasano non sono andati oltre il passivo di 5 a 3 contro la Creative Call Stella del Sud Napoli, attuale seconda forza del campionato.

Tennistavolo

Il tandem Motolese – Fasano – D’Ercole poco ha potuto nei confronti della solidità di gioco degli ospiti che, schieratisi con Gianluca Mastroberti, Carmine Savanelli e Luigi Di Gilio, hanno meritato di portare a casa la vittoria dimostrando una maggiore caparbietà nei momenti cruciali. Sul punteggio finale pesa però purtroppo la sconfitta di Luca D’Ercole contro Carmine Savanelli che, in un quadro di iniziale equilibrio tra le due compagini, ha indirizzato le sorti della gara già al terzo incontro disputato. Vane infatti sono state le vittorie di Claudio Motolese, ancora una volta encomiabile, su Luigi Di Gilio e lo stesso Savanelli nel tentativo di scongiurare il passivo finale.

Con questa sconfitta il team sponsorizzato Nuzzaci Strade rimane ora ancorato a quota 6 in classifica, in piena lotta per la salvezza.

Tennistavolo

Tutt’altra prima giornata di ritorno, invece, per la D1 capitanata da Angelo D’Ercole. I ragazzi terribili, scesi in campo nel pomeriggio di sabato 9 febbraio, hanno ottenuto un importante successo per 5 a 2 nei confronti de La Potenina Sicurmed di Giampaolo Garofalo.

Un brillante Emanuele Pellegrino, che bagna con una strepitosa tripletta il rientro alle gare ufficiali, e lo stesso capitano riportano dunque la Pegasus al successo dopo le ombre dell’ultima parte del girone di andata. Cresce anche Emanuele Di Marzio, classe 2002, che oltre a guadagnare fiducia sta a piccoli passi avvicinandosi al bersaglio grosso, la prima vittoria individuale in stagione mancata di un nulla anche in questa circostanza.

Agli ospiti comunque il plauso di aver schierato due giovanissime promesse del tennistavolo lucano, Salvatore Filippi e Alberto D’Amico, con un futuro radioso davanti e che sicuramente ci faranno divertire da qui ai prossimi anni.

Con il ritorno alla vittoria nella serie cadetta regionale la Pegasus si conferma al secondo posto iridato, in coabitazione con il Tennistavolo Bernalda 2000.

Nella prossima giornata, la seconda di ritorno, la C1 della Pegasus farà visita al Tennistavolo Ariano Irpino in un altro match delicato dove l’adrenalina e la tensione la faranno da padrone. La D1 andrà invece a Potenza per sfidare la Polisportiva La Potentina in quello che si preannuncia come un equilibrato scontro diretto per i playoff promozione.