Sabato 10 al Teatro Stabile con la Compagnia “Il Sipario” Per uno spettacolo di beneficenza pro Casa-Famiglia “L’Arcobaleno”

(foto da: comune.potenza.it)

POTENZA. Una serata all’insegna del divertimento e della solidarietà quella che si terrà sabato 10 dicembre al Teatro Stabile di Potenza. In scena la Compagnia Teatrale “Il Sipario” di Pignola con la rappresentazione teatrale in due atti: “La barca” (ingresso 20.30 – sipario 21). L’evento, col patrocinio del Comune, è promosso in collaborazione con la Comunità Emmanuel. Infatti l’incasso (il biglietto è di 5 euro) sarà devoluto in beneficenza agli ospiti della Casa-Famiglia “L’Arcobaleno” (località Costa della Gaveta a Potenza in via delle Macine). “La Casa-Famiglia promuove la cultura dell’accoglienza coerentemente con la nostra fede cristiana – spiega il referente provinciale della Comunità Emmanuel, Angelo Romaniello – e nel ricordo devoto dei nostri nonni e bisnonni che, nei primi anni del secolo scorso emigrarono nelle Americhe o nel Nord-Europa per garantire a se stessi e ai figli una migliore qualità della vita”.

Di seguito la scheda dell’opera teatrale a cura di Angelo Romaniello:

Tema della rappresentazione scenica è il drammatico racconto del viaggio della “speranza” di uomini, donne e bambini africani. Il loro percorso si snoda, in primo luogo, attraverso il deserto reso impervio dalle fonti di pericolo e di terrore notturno e diurno; in secondo luogo, nel mare su un barcone sottratto allo “scasso”, che li espone a rischi e difficoltà che superano di gran lunga qualunque umana aspettativa e qualsiasi perversa immaginazione. Alla drammatizzazione parteciperà anche John, con alcuni dei suoi compagni. John è stato protagonista della frequente tragedia del naufragio. Il barcone superaffollato su cui viaggiava, imbarcò acqua. I suoi bellissimi occhi scuri raccontano ancora il terrore e la paura, il dolore per la perdita del suo più caro amico, strappato al suo abbraccio dalla violenza delle onde. John è rimasto con noi, nella casa-Famiglia “L’Arcobaleno” finché non è diventato maggiorenne. Attualmente lavora come operatore a Lecce presso la sede centrale della Comunità.

Potenza, 7 dicembre 2016