Roma, Forum PA 2017: “L’esperienza pugliese – lucana”

Uno sviluppo più equo e sostenibile attraverso una programmazione integrata. In questo contesto un ruolo chiave sarà svolto dalle pubbliche amministrazioni che, superando la vecchia logica della frammentazione delle operazioni, metteranno in campo azioni condivise e unitarie. Sarà  questo il filo conduttore dell’edizione 2017 del “Forum PA”, l’appuntamento annuale che si propone come punto di incontro e collaborazione tra pubblica amministrazione, imprese, mondo della ricerca e società civile,  in corso a Roma. Tema guida sarà, dunque, il ruolo che le amministrazioni pubbliche possono e devono avere nella costruzione di uno sviluppo economico e sociale. In questo contesto, si inserisce l’esperienza delle Aree Logistiche Integrate (ALI), una strategia intelligente che vede impegnate le cinque regioni meno sviluppate nella pianificazione di interventi infrastrutturali e logistici riguardanti i porti, l’accessibilità stradale e ferroviaria, promuovendo l’intermodalità compresa la connessione agli aeroporti e all’accesso digitale (banda ultralarga ) in una visione di sistema coordinato. In svolgimento, l’evento “La sfida del coordinamento interistituzionale per una buona programmazione” focalizzato sulle ALI ed organizzato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. All’incontro, partecipa l’Autorità di Gestione del Po FESR Basilicata 2014-2020, Antonio Bernardo, su invito del Ministero per illustrare i lavori svolti nel tavolo  tecnico locale del sistema pugliese lucano che registra le attività negoziali e di definizione della strategia più avanzate, tanto da poter essere considerata una buona prassi anche per gli altri “per un utilizzo efficace delle risorse nazionali e comunitarie”. L’Area Logistica Integrata del sistema pugliese e lucano , comprende tutta la zona infrastrutturale e produttiva interessata dalle autorità portuali di Bari, Taranto, Brindisi, Manfredonia, dai territori ad esse sottesi pugliesi e lucani. Dopo l’approvazione  da parte della Giunta lucana dello schema di Accordo di Adesione all’Area Logistica Integrata pugliese – lucana, si sono svolte delle riunioni tecniche per la predisposizione di un documento strategico per raccordare i vari interventi da attuare di interesse dei soggetti (la Regione Basilicata e la Regione Puglia, l’Agenzia per la Coesione Territoriale, le Autorità portuali di Bari, Taranto, Brindisi, Manfredonia, Barletta il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e RFI) che hanno sottoscritto l’Accordo. Un’opportunità, quella delle ALI, per il sistema produttivo  lucano e come motore di sviluppo per una progettualità integrata sul territorio.

 

 

Potrebbero interessarti anche...