Referendum Costituzionale del 04/12/2016

referendum-16Si è svolto ieri (29/11/2016) c/o la sala convegni “Hilton Garden Inn” di borgo Venusio,con inizio alle ore 18,30,l’incontro pubblico sul tema:Referendum Costituzionale (04/12/2016). La sala, stracolma di cittadini,anche provenienti da fuori regione,ha sostanzialmente condiviso le ragioni del SI’ che molto dettagliatamente sono state enucleate dai relatori. Hanno partecipato all’incontro l’on.M.Antezza, M.Pittella,L.Braia e Maria Anna Flumero in qualità di interprete LIS(lingua dei segni italiana). L’on. Antezza ha voluto prima di tutto ringraziare il Comitato promotore del SI’ per l’impegno profuso su tutto il territorio provinciale.”Sono reduce da una maratona di 4 gg. di lavoro che mi hanno consentito di avere un rapporto continuo con la gente,per me fondamentale,perché questa è la buona politica come dice anche Renzi.Votare SI’ significa avere un’Italia più efficiente,più giusta e più democratica pur non toccando i principi e i valori costituzionali. Si tocca solo la seconda parte della Costituzione,quella organizzativa che anche i padri costituenti si dichiararono insoddisfatti.Compiere nuovi passi,questo vuole la riforma.” Luca Braia:” Votare SI’ significa modernizzare la società; è necessario superare l’immobilismo e se si pensa che per approvare una legge ci vogliono circa 450 giorni,l’Italia è destinata a perdere il treno per l’Europa che viaggia molto velocemente.Ringrazio il mondo degli agricoltori pieno di valori che per me sono diventati un esempio anche dal punto di vista imprenditoriale.” Marcello Pittella:”Ringrazio Maria Altezza per il risultato che è riuscita a portare a Matera,mi riferisco al finanziamento della Ferrovia Matera-Ferrandina che insieme all’impegno del Presidente Renzi è diventato realtà.Abbiamo ridotto la disoccupazione passando dal 35% al 25%; dal -6% a +5,5% del PIL in pochi anni e la SVIMEZ dice che la Lucania è la regione più proficua d’Italia.Dobbiamo unire le nostre forze con Potenza e Matera insieme per uno sviluppo della nostra regione ancora più grande. Si sono susseguiti altri interventi: G.D’Araio:”Voto SI’ perché le istituzioni siano più efficienti e le leggi più celeri per l’ approvazione ed è un’occasione unica.L’avv.N.Celano:”Mi sento un riformista,questa riforma serve proprio all’Italia perché avremo uno Stato più efficiente e più vicino alla gente.”L’avv.DiCaro:”E’ un’occasione unica soprattutto per la modernizzazione del Paese che l’Italia non può permettersi di perdere.”L’incontro si è concluso alle ore 22,00 circa.

Il Direttore N.VARUOLO