Matera: Discarica la martella: Aumenti per lo smaltimento dei rifiutiI?

La discarica per rifiuti non pericolosi,ubicata in località “LA MARTELLA” del Comune di Matera è fuori esercizio ormai da circa un anno.

Ne deriva un aumento dei costi per lo smaltimento che si ripercuote inevitabilmente sui cittadini. La questione risale a far data dall’11 Dicembre 2006 (autorizzazione A.I.A. con D.G.R. n°1915/2006). La Provincia di Matera (Area V Tutela del territorio),trasmetteva al Dipartimento Ambientale del Territorio-Regione Basilicata-,gli esiti del sopralluogo effettuati unitamente all’ARPAB rilevando inosservanze alle prescrizioni dettate dall’A.I.A. Di conseguenza,la Regione Basilicata diffidava l’Amministrazione Comunale dal perpretare le irregolarità contestate e a provvedere al ripristino delle corrette ed efficaci condizioni di esercizio della piattaforma e di trasmettere il relativo cronoprogramma dettagliato. La Dirigente dell’Ufficio Compatibilità Ambientale della Regione Basilicata,Emilia Piemontese,con nota dell’11 febbraio 2016-prot.n°0024017,avvertiva l’Amministrazione Comunale che,in caso di inottemperanza,si sarebbe proceduto ad ulteriori adempimenti previsti dalla normativa in materia.Il 03 Dicembre 2016,in occasione del Consiglio Comunale svoltosi c/o la sala consiliare della Provincia,si è discusso della discarica della “Martella”.Tra gli interventi,riportiamo le dichiarazioni del Consigliere Comunale P.Iacovone :” Si rileva un aumento dei costi di smaltimento dei rifiuti in seguito all’ordinanza del Sindaco di ampliare i servizi di raccolta differenziata che avrà un costo aggiuntivo di 455.000,00 Euro e non sappiamo le ragioni.Il Sindaco non ci ha detto mai niente.Il 02 Agosto 2016 abbiamo ridefinito le tariffe della TARI e nel bilancio di equilibrio non c’è alcuna traccia,forse è da annullare in autotutela”.Se la situazione è davvero in questi termini,vogliamo sperare che l’Amministrazione Comunale possa trovare delle soluzioni idonee per abbassare o almeno non aumentare le tariffe TARI per i cittadini,così come qualche altro comune ha già ottemperato da molto tempo.

Il Direttore: N.Varuolo