Matera: diciottenne arrestato dalla Polizia per maltrattamenti in famiglia

Agenti della Squadra Volanti e della Squadra Mobile hanno arrestato un diciottenne in
flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.
Gli operatori sono intervenuti a Matera su richiesta pervenuta al 113 di una madre
disperata che chiedeva aiuto poiché il figlio, con problemi di droga, ogni volta che era in
crisi di astinenza dava in escandescenza rompendo ogni cosa nell’abitazione.
All’arrivo degli operatori il giovane, visibilmente agitato e reattivo, li apostrofava con
frasi e appellativi offensivi. Poi si è scagliato contro gli uomini in divisa cercando in tutti i
modi di impedire loro di entrare nella sua stanza, ove si ipotizzava potesse detenere della
droga. Infatti, durante il controllo, in una tasca dei pantaloni gli è stata rinvenuta una dose di
hashish.
Lo stesso giovane cercava di dissuadere la madre dallo sporgere denuncia minacciandola
che altrimenti le avrebbe fatto del male e danneggiato tutta la casa.
La donna, a seguito di un malore è stata trasportata al pronto soccorso. Ha poi riferito, in
sede di denuncia, che ogni volta che non lo assecondava e non lo accontentava, il figlio
sfogava la sua ira rompendo tutto quello che gli capitava a tiro e che ciò succedeva ormai da
circa un anno e mezzo. Nell’abitazione sono stati rilevati i segni dei danneggiamenti
arrecati.
Dopo aver dato comunicazione dell’accaduto all’Autorità giudiziaria, il giovane è stato
sottoposto agli arresti domiciliari presso l’abitazione del padre, separato; è stato inoltre
segnalato al Prefetto per l’illecito uso di sostanze stupefacenti e psicotrope.