Indice di sportività 2018. Le anticipazioni di Esposito sul nuovo rapporto del Sole24Ore.

Indice di sportività 2018

ASI NAZIONALE Gregorio Esposito

“Molte regioni italiane, proprio durante il periodo estivo, promuovono un vero e proprio programma sportivo. Maratone, sports acquatici, percorsi itineranti, partite di beach volley e ciclopasseggiate, sono solo alcune della attività promosse all’aria aperta. La nostra regione invece si limita sempre e solo a pochi eventi sportivi, per lo più diffusi a macchia di leopardo, che non hanno altra finalità se non quella di offrire una parvenza di sportività”. Addirittura, continua Esposito, “le altre regioni italiane sono così in armonia con le Istituzioni, le Federazioni e gli EPS che riescono, grazie allo Sport, a promuovere oltre confine le bellezze del loro territorio richiamando ogni anno turisti e atleti da ogni parte del globo. Il nostro trend purtroppo ci perseguita già da troppi anni tanto da non consentire più un inversione di tendenza se le condizioni che lo hanno determinato non dovessero cambiare. Ciò rappresenta un chiaro ed inequivocabile fallimento di chi sino ad oggi ha continuato a governare questa regione dimostrato, al contempo, di non essere all’altezza del compito affidatogli dai cittadini”. Se le cose stanno così, allora cosa mai possiamo aspettarci dal nuovo rapporto sull’indice di sportività 2018 che il Sole24Ore pubblicherà tra pochi giorni? Saranno sufficienti gli sforzi di questi ultimi anni ad invertire il trend e a riconquistare un po’ più di fiducia? Sul punto, il presidente nazionale dell’ASI Sen. Claudio Barbaro (Capogruppo della Lega alla VII Commissione Permanente del Senato che si occupa di Sport, Beni Cultura, Istruzione Pubblica, Ricerca Scientifica e Spettacolo), ha fatto sapere che “l’attuale Governo è molto attento alle problematiche che provengono dal mondo dello Sport e dal terzo settore in generale. Sul punto, per ciò che riguarda la nostra regione, ha aggiunto: “insieme al rappresentante territoriale dell’ASI Basilicata Gregorio Esposito (già consigliere del CONI regionale e Presidente dell’Associazione Nazionale Obiettivo Italia), partirà già dal prossimo settembre un focus dedicato, aperto a tutti, che avrà tra le sue priorità quella di offrire uno strumento di studio e di analisi non solo sul tema dell’individuazione delle pratiche migliori in fatto di governance sportiva ma anche e soprattutto per ciò che riguarderà la capacità del nostro territorio di offrire una concreta cittadinanza sportiva”. Sicuramente questi temi saranno oggetto di concreta attenzione e monitoraggio continuo atteso che la Basilicata, subito dopo la pausa estiva, si avvierà ad una nuova stagione elettorale finalizzata al rinnovo dell’attuale classe di governo regionale e quindi anche all’individuazione di una nuova governance sportiva lungimirante ma, soprattutto, vincente per tutto il territorio.

Potrebbero interessarti anche...