I TRASH PEOPLE A MATERA 2019 La monumentale istallazione dell’Artista HA SCHULT invade la capitale europea della Cultura dal 25 agosto

Tornano in Italia, dopo oltre 10 anni dalla loro improvvisa apparizione a Piazza del Popolo a Roma, i 1.000 ‘TRASH PEOPLE’, la comunità di ‘uomini di spazzatura’, visiterà in massa la città di Matera, Capitale Europea della CulturaDal 25 agosto si mostreranno nei Sassi, a partire dal complesso monastico di Sant’Agostino. I Trash People sono sculture antropomorfe nate dalla creatività di HA Schult, l’artista tedesco che ha affascinato il mondo con le sue sorprendenti opere e istallazioni di ispirazione ambientalista.

Si deve a lui l’immagine imponente dei TRASH PEOPLE che, sin dalla prima apparizione nella città romana di Xanten in Germania, non ha smesso di affascinare a tutte le latitudini, attraversando il mondo dalle Piramidi di Giza alla Grande Muraglia, passando dalle Città e piazze più famose, dalla Piazza Rossa a Mosca a Piazza del Popolo a Roma, alla Grand Place di Bruxelles e ancora da Piazza Duomo a Colonia alla Defense di Parigi, fino al Circolo Polare Artico, passando dalle Alpi e dal Cervino.

Un viaggio senza frontiere come l’inquinamento vero e proprio, qui rappresentato da ‘turisti’ senza passaporto, proprio come i rifiuti, che la comunità umana abbandona sul Pianeta. Un ritorno in Italia, all’apparenza brioso e pittoresco che non nasconde le ragioni di una grande preoccupazione, come sottolinea Fabio Di Gioia, il Curatore italiano dell’evento: “L’immagine di Matera, dei Sassi, di un posto unico al mondo per bellezza e storia suggeriva, specialmente coi riflettori accesi della cultura europea, la possibilità di rilanciare un severo e importante monito e di farlo però attraverso l’arte. Quella dei TRASH PEOPLE è una presenza dal duplice volto, allegro e nel contempo inquietante. Rispecchia il fatto che purtroppo i posti più magici del Pianeta sono stati tutti raggiunti dall’inquinamento umano, i fondi dei mari, i ghiacci perenni, persino oltre i nostri cieli si parla di una cospicua presenza di rifiuti spaziali. E’ il volto nascosto di quello che chiamiamo progresso”.

Il biglietto di ritorno dei TRASH PEOPLE è per fine ottobre e fino ad allora sarà possibile imbattersi, farsi fotografare e catturare le immagini delle istallazioni di HA Schult visitando la città. In occasione degli eventi inaugurali del 24 e 25 agosto, interverranno a commento delle opere e dell’istallazione importanti storici dell’arte e critici internazionali.

Le informazioni e gli eventi che si terranno in occasione di TRASH PEOPLE sono pubblicati sul sito ufficiale dell’evento:www.materatrashpeople.it

Partner – Galleria Opera e Arti – Matera www.operait.com Email: info@operait.com Tel. +39 0835 256473