Gezziamoci 2018 Il Jazz Festival di Basilicata XXXI edizione

Jazz Festival di Basilicata L’associazione Onyx Jazz Club di Matera torna ad animare con un ricco programma l’estate lucana con il Gezziamoci. Il Jazz Festival di Basilicata. Dopo la nomina di Project Leader dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019 per il progetto “Suoni del Futuro Remoto”, l’associazione presenta per l’edizione 2018 del festival con concerti e lezioni in chiave jazz, che animeranno i borghi della Basilicata.

La programmazione della 31esima edizione vede come protagonista assoluto il territorio lucano. Attraverso le lezioni di jazz di Stefano Zenni, il Collaudo Sonoro nei vicoli e nelle piazze di Guardia Perticara e le note sul Terrazzo di Palazzo Lanfranchi dell’Opus Magnum Jazz Group, dell’Inside Jazz Quartet, del Pasquale Mega Trio e del Trio Tracanna/Zanchi/Fioravanti, il Gezziamoci vuole dare voce al tufo dei sassi, ai passi per le strade dei borghi lucani, alla sonorità unica che solo questa terra sa regalare.

Con una programmazione che parte da luglio e finisce a settembre, il festival si snoda in due momenti principali: a luglio il critico e studioso di musica jazz Stefano Zenni terrà tre imperdibili lezioni sulla storia del jazz e sui suoi protagonisti e presenterà la sua ultima fatica letteraria: “Musica bianca e nera? Jazz, Blues, soul e le trappole del razzismo”, in collaborazione con il Presidio del Libro di Matera – OnyxLibro. Il 20 luglio Casa Cava sarà animata dal Sidewalk Cat 5et, un concerto nato nell’ambito dell’iniziativa “S’Illumina”. Ad agosto si entra nel vivo del festival: il 18 agosto l’appuntamento a Guardia Perticara, che da anni collabora con l’Onyx Jazz Club; nei vicoli e nelle piazze, artisti, poeti e lettori animeranno il borgo, con loro l’UNIBanda dell’Università di Basilicata e il Paolo Viola Trio. Dal 30 agosto al 1 settembre il palco del Gezziamoci diventa il Terrazzo di Palazzo Lanfranchi, la massima espressione dell’arte seicentesca a Matera. A calcarlo l’Opus Magnum Jazz Group con il grande batterista jazz italiano Ettore Fioravanti, l’Inside jazz Quartet con l’amico dell’Onyx Jazz Club e eccezionale contrabbassista Attilio Zanchi e il Pasquale Mega Trio con il progetto multimediale “Chet Baker, Come se avessi le ali. Le memorie perdute” con Pasquale Mega al pianoforte, Attilio Zanchi al contrabbasso, Ettore Fioravanti alla batteria e la voce recitante di Carlo Dilonardo. Immancabile l’appuntamento con il concerto all’alba domenica 2 settembre con Tino Tracanna e l’UNIBanda dell’Università della Basilicata che risveglieranno i Sassi attraverso un percorso che parte da Piazza Vittorio Veneto fino ad arrivare a Piazzetta Pascoli. Il trio Tracanna/Zanchi/Fioravanti chiuderà la fase estiva del “Gezziamoci. Il Jazz festival di Basilicata” con l’omaggio a Steve Lacy e Thelonius Monk.

Un racconto fatto di note che si snoda tra i vicoli e le piazze dei borghi lucani, animato da musicisti e spettatori, si esibirà sul grande palco dei Sassi di Matera, il tutto orchestrato dall’associazione Onyx Jazz Club. Come ogni anno, l’intento della nostra associazione è quello di portare la bellezza della musica jazz in tutto il territorio lucano e far si che il territorio stesso dialoghi, spesso senza spartito, con il jazz.

Una storia fatta di musica e tufo.

NaturalMente Onyx Jazz Club

Jazz Festival di Basilicata

Potrebbero interessarti anche...