Famiglie Connesse, donate da due imprese materane 305 schede sim per la didattica a distanza delle famiglie in difficoltà

Sono complessivamente 305 le schede Sim donate da due imprenditori materani alle famiglie in difficoltà, per supportare l’accesso degli alunni alla didattica a distanza nella fase di emergenza da COVID-19.

A rispondere all’avviso di sponsorizzazione pubblicato dal Comune di Matera il 9 aprile scorso, e i cui termini sono scaduti il 15 aprile 2020, sono state le aziende: Giovanni Gaudiano srl, che ha donato 205 schede della Tim, e Datecom srl, che ha messo a disposizione 100 sim della Fastweb.

“Ringrazio gli imprenditori per la sensibilità e la generosità dimostrata – sottolinea l’Assessore alla Scuola, Marilena Antonicelli -. Con il loro supporto sarà possibile rispondere alle esigenze segnalate dagli Istituti comprensivi della città fino al prossimo 30 giugno. Il Comune provvederà a recapitare le schede ai dirigenti scolastici degli Istituti che, nei prossimi giorni, comunicheranno direttamente agli esercizi commerciali gli elenchi delle famiglie beneficiarie che usufruiranno delle connessioni potenziate per garantire la didattica a distanza dei propri figli”. 

“In questo momento così difficile – spiega Giovanni Gaudiano – gli studenti vengono messi ancora di più alla prova perché devono studiare e ad apprendere stando lontani fisicamente dai propri insegnanti e dai compagni. Ci sono famiglie che purtroppo non riescono a garantire strumenti adeguati per poter studiare on line. Così abbiamo risposto volentieri all’invito del Comune, donando 205 schede con connessione Tim”.

“E’ parte della nostra filosofia aziendale – sottolinea il titolare della Datecom – la convinzione che non si può crescere  senza essere disposti a dare. Il nostro gruppo ha ricevuto e riceve tanto dal nostro territorio ed è giusto che quando questo chiama, specie in un momento di eccezionale difficoltà e attraverso il Comune di Matera, si debba rispondere”.