Il Cyberbullismo: un’arma letale. (di Marialaura Bonomo)

cyberbulli-bullismo-web-facebook-violenza-socialLa diffusione di Internet e delle nuove tecnologie ha determinato un modo tutto nuovo di vivere le
relazioni interpersonali. Ciò che avviene nel cyberspazio può essere visto come un’estensione
delle relazioni e delle esperienze “reali” , ma in esso il raggio di azione delle persone viene esteso e
amplificato. Infatti ciò che accade in internet ha spesso ripercussioni, anche pericolose, nella vita
reale dell’individuo. È questo il caso del fenomeno del cyberbullismo.

Sono molti i casi di cronaca di giovani adolescenti che decidono di togliersi la vita a causa delle offese e di commenti denigratori ricevuti attraverso un socialnetwork. È sempre più bassa l’età dei giovani che decidono di utilizzare internet come strumento di violenza psicologica nei confronti di un loro compagno,
attraverso la pubblicazione e la diffusione di offese, foto o video umilianti .

Quando ciò avviene online, a differenza del bullismo tradizionale, la foto o il commento contenente l’offesacyber_bullismo riesce in pochi minuti a raggiungere milioni di utenti. L’offesa di diversa natura può essere salvata,
condivisa e rinviata un numero di volte illimitato. La vittima vede in pochissimo tempo la propria
reputazione danneggiata in una comunità di utenti molto ampia, questo rende invalidante il
soggetto che dietro lo schermo di un pc riesce a vedere in maniera chiara gli insulti che lo
riguardano. Spesso questo fenomeno è collegato ad un fenomeno altrettanto nuovo che riguarda
in maniera particolare gli adolescenti il c.d. sexting online. Esso indica la pratica di inviare messaggi
o immagini a sfondo sessualmente esplicito tra due utenti. La diffusione di questa nuova pratica
nella maggior parte delle volte avviene tra partner temporanei o per gioco tra i più giovani.

L’errore di fidarsi della persona dall’altra parte dello schermo può provocare non poche
conseguenze. Infatti oltre ad offese per la propria fisicità, modo di essere, in internet sono proprio
queste immagini che vengono inoltrate ad amici e diffuse rapidamente in rete, una rete che
diventa letale. Internet è uno strumento dalle grandi potenzialità, bisogna istruire ed educare i più
piccoli , i c.d. nativi digitale, ad un uso consapevole e responsabile dei vari mezzi di informazione
attraverso istituzioni quali la famiglia e la scuola, per ridurre ed evitare i danni di un fenomeno
sempre più diffuso quale il cyberbullismo.

Marialaura Bonomo