51° Marcia nazionale della Pace Matera – 31 dicembre 2018 

51° Marcia nazionale

Partenza ore 18,00 Parrocchia Immacolata 

Per l’occasione della 52° Giornata Mondiale della Pace, che si celebra il 1° gennaio 2019, si terrà a Matera la 51° Marcia nazionale della Pace organizzata dall’Ufficio nazionale dei problemi sociali e del lavoro, da Caritas italiana, da Pax Cristi, dall’Azione Cattolica italiana e dall’Arcidiocesi di Matera–Irsina. La Marcia avrà inizio alle 18:00 con l’accoglienza di oltre 1000 partecipanti da tutta l’Italia presso la Parrocchia Immacolata in Matera, Via Cererie e, dopo la celebrazione della Santa Messa trasmessa in diretta da Tv2000, si snoderà per via Santo Stefano, via d’Addozio, Via S. Antonio abate, Via Madonna delle Virtù fino a San Pietro Caveoso.

Il messaggio di Papa Francesco per la Giornata Mondiale della Pace: La buona politica a servizio della pace, farà da guida al percorso/fiaccolata e alle quattro soste previste per riflettere sulla Politica (attraverso un messaggio del Sindaco di Assisi) sul sagrato dell’Immacolata alle ore 20:00 circa, sull’Europa con la testimonianza di tre giovani presso Sant’Agostino alle 20:45 circa, sui conflitti dimenticati presso San Nicola dei Greci alle 21:30 circa, a San Pietro Caveoso l’ultima sosta ecumenica intorno alle 22:00.

Gli ospiti riceveranno una piccola sacca cucita dal laboratorio Silent accademy (circa 1000 sacche) costituito da immigrati della cooperativa Il Sicomoro su cui ragazzi delle parrocchie hanno scritto “Un sacco di pace” con delle originali decorazioni.

La Messa delle 19:00 all’Immacolata sarà presieduta dall’Arcivescovo di Matera S.E. Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo e sarà concelebrata da S.E. Mons. Filippo Santoro, arcivescovo di Taranto e presidente dell’Ufficio nazionale dei problemi sociali e del lavoro, da S.E. Mons. Giovanni Ricchiuti, arcivescovo di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti e presidente di Pax Cristi. Saranno presenti rappresentati dei Caritas Italiana e dell’Azione Cattolica. 

Un invito rivolto a tutti è di vivere la Marcia nel digiuno e nella preghiera e a offrire nella Santa Messa il corrispettivo della cena a favore della mensa dei poveri “Don Giovanni Mele” dell’Arcidiocesi di Matera – Irsina.